NUOVI MODI DI FAR PANIFICAZIONE

20/03/2020

 

IN QUESTE DELICATE SETTIMANE DI EMERGENZA SANITARIA LEGATA AL  Covid-19, tutti i panifici, pizzerie,ristoranti e in generale attività di vendita e somministrazione d’Italia si stanno interrogando su come far fronte a questa situazione, cercando, quando possibile, di sviluppare nuove idee, nuove iniziative e nuovi modi di fare panificazione e ristorazione.

Chi produce beni di prima necessità continua a farlo, con tutte le doverose attenzioni, seguendo le misure precauzionali e i requisiti igienico sanitari previsti dal Decreto Ministeriale; ristoranti, pizzerie, panificie pasticcerie si stanno invece attrezzando per fornire servizi a domicilio, adattandosi alla nuova situazione con tutta la flessibilità possibile, magari con orari diversi o con personale ridotto.

 

L’organizzazione di attività di questo tipo può essere complicata, soprattutto quando si parla di panificazione e di lievito madre, di prodotti quindi che richiedono attenzione, dedizione e costanza. Il primo pensiero potrebbe essere quello di mettere da parte la qualità e ricorrere a prodotti surgelati o precotti, concentrandosi su alimenti di più facile produzione. Ecco che in casi come questi, le attrezzature presenti nel proprio laboratorio o in cucina possono dare un importante aiuto, permettendo ai professionisti del settore di mantenere inalterati gli alti standard qualitativi a cui sono abituati, anche in tempo di crisi.

 

Parliamo per esempio di come mantenere il lievito madre liquido, in modo semplice e sicuro. Stefano Bongiovanni, bakery chef specializzato negli impasti a lievitazione naturale, racconta la sua esperienza:  «Ho un panificio da 16 anni, ma ho sempre avuto difficoltà a gestire il lievito madre, perché si tratta di un processo particolare a cui bisogna dedicare tanta attenzione» racconta «Da anni ormai lavoro con ESMACH, e con questa evoluzione tecnologica ho potuto migliorare la condizione della mia vita e della mia organizzazione aziendale, e soprattutto della mia gestione del lievito madre, che è diventata estremamente più semplice». Sono sufficienti tre semplici mosse: pesare l’acqua e la farina, aggiungere questi due ingredienti all’interno del generatore di lievito madre GL e premere il tasto di avviamento: il macchinario è già programmato per fare il suo dovere. «E io posso dimenticarmi il lievito madre per 4, 5, 6 ore, fino a quando non avrò bisogno di utilizzarlo. La consistenza del lievito madre liquido risulterà sempre estremamente cremosa, estremamente morbida e il profumo molto inebriante».

 

I prodotti che si ottengono con l'utilizzo del lievito madre liquido naturale sono consistenti, ricchi, profumati e facilmente digeribili.  Non dimentichiamo che il nostro benessere fisico ed emotivo dipende in buona parte da ciò che il nostro organismo assorbe. Un'alimentazione sana, equilibrata e genuina può aiutarci a mantenere un po’ dell’ottimismo di cui abbiamo bisogno in momenti come questo.

 

Clicca per vedere l’intervista a Stefano Bongiovanni

 

 

TecnologiaperIMPASTOlievitoMADRE #Esmach #esmachlab #Pizza #PANE #EsmachAcademy #HighSchool
bartu 2