ALLA SCOPERTA DELLA TRADIZIONE SARDA DELLE FESTIVITA': IL "PAN'E SABA"

29/12/2023

Dagli struffoli napoletani all’originale tronchetto o al classico panettone di Milano, sono innumerevoli i dolci della tradizione natalizia che, tutti gli anni, imbandiscono le tavole delle famiglie italiane. Tuttavia, protagonisti del Natale e del Capodanno non sono solo i dessert, ma anche delle tipologie di pane dolce che, nella loro semplicità, arricchiscono le festività. Una di queste? Il famoso “pan’e saba” della Sardegna!

 

Il pan’e saba costituisce una ricetta della pasticceria sarda: in particolare, si tratta di un pane dolce a base di frutta secca e la tradizionale “sapa” – da cui prende il nome -, ovvero un concentrato di sciroppo che si ottiene facendo sobbollire per ore il mosto d’uva.

 

Il pan’e saba è, dunque, un lievitato; tuttavia, il suo volume non è così consistente, proprio perché la sapa, oltre a conferire il colore scuro, ne pregiudica la lievitazione, dando la forma di un vero e proprio biscotto.

A caratterizzare ulteriormente il pan’e saba sardo è soprattutto il gusto dolce e acido che può essere fruttato o con note di caramello. A fine cottura, quando il pan’e saba si raffredda è possibile, inoltre, aggiungere mandorle e zuccherini.

 

Il pan’e saba ha radici molto antiche: in origine si era soliti prepararlo per la Commemorazione dei defunti, ma col passare dei secoli, le famiglie hanno iniziato a prediligere questo dolce in occasione del Natale o della festa di Sant’Antonio, che ricorre nel mese di maggio.

 

È possibile trovare il pan’e saba in qualunque laboratorio della Sardegna: grazie al connubio tra tradizione e alta tecnologia Esmach, i professionisti dell’arte bianca sarda possono ora realizzare pan’e saba di qualità, ottimizzando i tempi di produzione e riducendo i costi energetici!

Esmach è il top di gamma per la distribuzione di attrezzature per panifici, ristoranti e pizzerie che, dotate di intelligenza artificiale integrata, permettono di migliorare l’esperienza di maîtres e consumatori.

 

Dall’impasto alla cottura, per realizzare i migliori pan’e saba della zona, ti occorreranno:


la cella a fermalievitazione con tecnologia Climother System per la gestione del processo di panificazione del lievito madre;

 

 

l’impastatrice SPI "AI", adatta per qualunque tipo di impasto;

 

 

il forno elettrico modulare SOLEO EVO, per la cottura omogenea e ottimale non solo di dolci, ma anche di panificati.

 

Per il tuo laboratorio, Esmach: la tecnologia 4.0 che abbraccia la tradizione.