SP

Spezzatrice volumetrica automatica

 

La spezzatrice volumentrica SP è una macchina concepita per dividere con precisione paste fresche o moderatamente lievitate in porzioni di peso e dimensioni variabili a seconda delle esigenze produttive e per alimentare in automatico le macchine adibite alle lavorazioni successive.

Macchina progettata e realizzata per uso intensivo e gravoso, la spezzatrice volumetrica trova la sua destinazione ottimale presso panifici e pasticcerie artigianali e industriali, per produzioni quantitativamente elevate o medio-alte. 

 Predisposta per venire alimentata da impastatrici autorovescianti o sollevatori di vasche e per alimentare a propria volta, nelle varie versioni, diversi tipi di macchine (arrotondatrici, filonatori, formatrici, ecc..). La spezzatrice SP può essere considerata il “cuore” di un’ideale linea di produzione automatica.

 

 

Capacità

Caratteristiche standard:

  • Sruttura portante in fusione di ghisa
  • Rivestimenti esterni verniciati con trattamento anti-corrosione a doppio ciclo di verniciatura, con impiego di polveri epossidi-che (contatto alimentare)
  • Gruppo di pesatura in leghe speciali, coltello separatore fra tra moggia e camera principale in acciaio inox ad alta resistenza
  • Lubrificazione con pompa automatica a 6 mandate, con porta-ta regolabile singolarmente
  • Variatore di velocità per impostare la cadenza di lavoro

 

  • Dispositivo conta pezzi a preselezione: l’operatore imposta il numero di pezzi da produrre, la spezzatrice si arresta automa-ticamente al raggiungimento della quantità desiderata. In caso di arresto intermedio, vengono evidenziati sul contapezzi le unità mancanti per raggiungere la quantità impostata
  • Circuito elettrico di comando in bassa tensione a 24 volt
  • Dispositivi di protezione e sicurezza improntati ai più rigorosi criteri anti-infortunistici: in particolare, l’impianto elettrico è col-legato con micro di sicurezza sia con i carters che con le tra-mogge dotate, in tutte le versioni, di griglia o disco mobile di chiusura
  • Macchina montata su ruote, due fisse e una con supporto girevole
Costruzione

Allestimenti

Versioni predisposte per la lavorazione a pezzatura singola e doppia:

  •    - la selezione avviene agendo su un comodo dispositivo meccanico installato sul pistone dividitore. Vengono proposti modelli con uscita frontale o laterale, regolabili in altezza, per consentire i diversi abbinamenti: in entrambi i casi, il trasportatore d’uscita è costituito da due tappeti separati la cui velocità di avanzamento può essere differenziata, in modo da intercalare il prodotto quando si lavora con la macchina predisposta sulla pezzatura doppia. Il cambio di velocità viene innestato mediante un pratico ed affidabile selettore meccanico a due posizioni. Lo sfarinatore è di tipo meccanico, in acciaio inox, a dosaggio regolabile, con movimento trasmesso dalla motorizzazione del tappeto trasportatore.

 

 

Versioni predisposte solo per la lavorazione a pezzatura singola, particolarmente indicate per la produzione di pane grosso:

  •     - Lo sfarinatore è di tipo meccanico – a spazzola – con motorizzazione indipendente per i modelli ad uscita frontale, con presa del moto dal tappeto trasportatore per il modello ad uscita laterale.

Versioni predisposte solo per la lavorazione a pezzatura doppia, con tappeto trasportatore d’uscita frontale sdoppiato, a velocità differenziata:

  •    - Lo sfarinatore è di tipo meccanico – a spazzola – con motorizzazione indipendente.
SCHEDE TECNICHE
Scheda tecnica

È meglio crearsi un lavoro
che cercarsi un lavoro